ZeroPlastica

29 luglio: Earth overshoot day 2019

Spread the love

Oggi esaurito il budget di risorse naturali per il 2019

Oggi, 29 luglio è l’Earth Overshoot day 2019. Ossia il giorno in cui il mondo esaurisce le risorse naturali disponibili per l’anno in corso. A dirlo è l’associazione internazionale Global Footprint Network che si occupa di sostenibilità e del concetto di impronta ecologica. Che non ci sia niente da festeggiare per questo evento lo avrete capito da soli. Se l’intuito non bastasse, date uno sguardo ai dati degli ultimi 20 anni e noterete come questa data sia andata via via anticipandosi pericolosamente (due mesi in due decenni). Il 29 luglio è l’Earth Overshoot day più anticipato in assoluto: non un granché come primato.

overshoot day 2019

Cosa significa in soldoni? Che stiamo utilizzando la natura 1.75 volte più velocemente di quanto l’ecosistema del nostro pianeta sia in grado di rigenerarsi. Come se utilizzassimo le risorse di 1.75 pianeti come la Terra. E vivendo sopra le righe in questo modo mettiamo a rischio il futuro dell’umanità.

Benché in molti facciano finta di non vedere (anche ai piani alti, altissimi!), gli effetti di questo sfruttamento sconsiderato sono evidenti: deforestazione, erosione del suolo, perdita di biodiversità e accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera.

Paese
L’Overshoot Day 2019, Paese per Paese…per l’Italia è il 15 maggio.

#MoveTheDate: spostiamo avanti l’Earth Overshoot day

La buona notizia, secondo Mathis Wackernagel, co-inventore della contabilità dell’Impronta ecologica e fondatore della Global Footprint Network, è che questo modello di sfruttamento delle risorse è reversibile. Posticipare la data del Earth Overshoot Day di 5 giorni all’anno consentirebbe di raggiungere l’equilibrio con le risorse prodotte annualmente dal nostro pianeta, prima del 2050. E le soluzioni sono disponibili e anche finanziariamente vantaggiose ( #MoveTheDate ).

“Le aziende e i paesi che comprendono e gestiscono la realtà dell’operare in un contesto planetario sono in una posizione molto migliore per affrontare le sfide del 21° secolo”

Mathis Wackernagel, fondatore della Global Footprint Network

Opportunità significative si trovano in cinque settori chiave: città, energia, cibo, popolazione e pianeta. Ad esempio, ridurre del 50% le emissioni di CO2 derivanti da combustibili fossili significherebbe #MoveTheDate di 93 giorni.

Una mappa per creare una rete di soluzioni

Pochi giorni fa, il Global Footprint Network ha lanciato la versione beta della #MoveTheDate Solutions Map. Le persone sono invitate a sostenere le soluzioni esistenti. Gli utenti possono anche connettersi tra loro sulla base della loro posizione geografica e del focus di interesse, accelerando l’implementazione di nuovi progetti reali. La mappa delle soluzioni #MoveTheDate è progettata per integrare il calcolatore dell’impronta. Registrandovi potrete calcolare la vostra impronta ecologica e il vostro Earth Overshoot Day personale!

L’umanità alla fine dovrà fare i conti con il rispetto delle risorse ecologiche della Terra. L’equilibrio può essere ripristinato in due modi: disastri ambientali o approccio razionale. Voi quale preferite?